Vai al contenuto
Home » Giornale del Buyer » Supply Chain: ma abbiamo capito veramente cosa sia?

Supply Chain: ma abbiamo capito veramente cosa sia?

Tante volte, all’interno di Buyer’s Line, abbiamo parlato di Supply Chain, senza mai approfondirne significato e funzioni.

Oggi, con questo articolo, vogliamo proprio darti queste informazioni perché riteniamo fondamentale, per un buyer, comprendere appieno la realtà aziendale che lo circonda.

Questo anche e soprattutto nell’ottica di creare ottimizzazioni apportando il proprio valore aggiunto.

Non perdiamo altro tempo iniziamo!

Supply Chain: cos’è?

La catena dell’approvvigionamento è l’insieme di:

  • professionisti
  • organizzazioni
  • risorse
  • attività
  • tecnologie

coinvolte nel flusso completo di un prodotto e/o servizio, dalla sua fase di produzione a quella di vendita.

Stiamo quindi riferendoci ad un mondo complesso, cuore centrale dell’azienda, che chiama in causa molte figure professionali dei più disparati enti aziendali.

Supply Chain: in quali fasi si suddivide?

Figura 1 - Le fasi fondamentali della supply chain
Fig. 1 – Le fasi fondamentali della supply chain

Grazie alla suddivisione, che viene data dal modello della catena del valore di Porter, possiamo suddividere le attività, che aggiungono valore all’interno di questo processo, in:

– attività primarie: si riferiscono a tutte quelle attività direttamente coinvolte nella realizzazione del processo, come acquisto, vendita, marketing, assistenza, ecc.
– attività secondarie: si riferiscono a tutte quelle attività di supporto. Possono coinvolgere ad esempio le risorse umane, lo sviluppo tecnologico, le infrastrutture, ecc.

Sulla base di questa scomposizione possiamo definire le fasi fondamentali di una filiera all’interno della supply chain.

Queste si riferiscono prettamente alle attività primarie precedentemente indicate e sono di seguito elencate:

1) reperimento materie prime

2) lavorazione parti semplici

3) assemblaggio prodotto finito

Queste tre fasi possono, interamente o in maniera parziale, essere ad esclusivo appannaggio del Procurement, a seconda di determinate politiche aziendali quali, ad esempio, la creazione di una struttura per la lavorazione del materiale interna e/o politiche di outsourcing per i montaggi.

4) evasione degli ordini di vendita
All’interno di questa fase avviene un coordinamento tra i reparti produttivo, programmazione della produzione e commerciale.

5) consegna del prodotto
In questa fase le spedizioni si coordinano con il cliente, a seconda dei termini di resa, e con eventuali spedizionieri associati.

6) assistenza clienti e servizi di reso
Il service e il servizio di customer si coordinano per trovare la migliore soluzione possibile per la soddisfazione del cliente finale.

Supply Chain: quali tipologie esistono?

La Supply Chain può assumere diverse tipologie a seconda del mercato di riferimento e degli obbiettivi aziendali.

  • modello a flusso continuo: tipicamente utilizzato in mercati statici. L’unica preoccupazione è quella di dare costanza nel flusso di approvvigionamento.
  • modello flessibile: utilizzato per lo più in mercati ad alta volatilità con picchi di domanda. La supply chain deve essere in grado di recepire velocemente i cambiamenti direzionali.
  • modello a catena veloce: ideale per aziende che lavorano a commessa e devono essere in grado di passare velocemente dalla progettazione al prodotto finale.

Supply Chain: come renderla vincente?

Alle moderne catene di approvvigionamento viene richiesto ogni giorno di diventare maggiormente performanti in termini di velocità, flessibilità, precisione ed efficienza.
Per fare ciò bisognerebbe iniziare da tre semplici punti:

  1. gestire i flussi di informazioni attraverso il tracciamento e monitoraggio dei dati
  2. standardizzare i processi ed automatizzare le forniture
  3. aumentare l’integrazione del parco fornitori

Questi però sono solo dei consigli, se l’argomento ti interessa e desideri approfondirlo ti consigliamo la lettura del libro:

– Supply chain management. La gestione di processi di fornitura e distribuzione

Speriamo con questo articolo di avere suscitato il tuo interesse sull’argomento!

Chiaramente una gestione della catena di fornitura efficiente svolge un ruolo chiave nella soddisfazione del cliente finale e nell’esposizione finanziaria dell’azienda.

Ci troviamo al prossimo articolo e nel frattempo continua a seguire la line dell’acquisto efficace,
segui Buyer’s Line!
A presto

Fonti:

– INVESTOPEDIA: https://www.investopedia.com/terms/s/supplychain.asp
– MECALUX: https://www.mecalux.it/blog/supply-chain-cos-e
– TEACHTARGET: https://www.techtarget.com/whatis/definition/supply-chain
– CIPS: https://www.cips.org/intelligence-hub/supply-chain-management/what-is-a-supply-chain
– WIKIPEDIA: https://it.wikipedia.org/wiki/Catena_del_valore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *